Ultime notizie

ECONOMIA

Keniani chiedono al FMI di bloccare prestiti al Paese

Migliaia di cittadini firmano una petizione online

06-04-2021 di redazione

“Non prestate più soldi al Kenya!”
L’accorato e solo apparentemente autolesionista appello non arriva dal Governo keniano, ma dalla sua gente attraverso la società civile e liberi cittadini che stanno commentando a tutto spiano il profilo twitter del Fondo Monetario Internazionale e i post relativi alla concessione di un nuovo prestito di 257 miliardi di scellini al Paese africano.
Secondo molti dei pareri che affollano la rete in queste ore, il FMI starebbe aiutando la corruzione nel Paese, arricchendo solamente l’oligarchia al potere e mettendo sul lastrico ulteriormente il popolo keniano.
Così è partita anche una petizione online che chiede all’organizzazione economica di cancellare l’ultimo prestito.
Secondo quanto indicato da Nation.Africa, alla fine dello scorso novembre, il debito pubblico totale del Kenya ammontava a Kes. 7,2 trilioni. Andando al ritmo attuale di 120 miliardi al mese, si arriverà a Kes. 9 trilioni entro giugno del prossimo anno.
Continuando ad elargire prestiti senza sorvegliare sul loro utilizzo e chiedere garanzie di trasparenza, dicono tanti cittadini firmatari della petizione, chi crede di aiutare il Paese con questi fondi, in realtà rischia di aiutare la corruzione e l'appropriazione indebita di fondi pubblici.
“Vi siete mai preoccupati di sapere come vengono utilizzati i prestiti che date al governo keniota? State facendo diventare singoli miliardari mentre il resto di noi continua a soffrire. Il Kenya non ha bisogno di prestiti” ha detto un utente sui social.
In questo senso la pandemia di Covid-19 si è rivelata una calamita, più che una calamità, capace di attrarre prestiti, postdatare interessi ma soprattutto indebitare il Kenya come mai prima d’ora. Se prima del marzo 2020 il debito pubblico del Kenya viaggiava al ritmo di 71 miliardi di scellini al mese, ora la media è appunto 120.
Le opere infrastrutturali che il Governo ha in cantiere per migliorare i trasporti (la sopraelevata di Nairobi e il completamento della ferrovia Nairobi-Malaba al confine con l’Uganda soprattutto) sono secondo l’opinione pubblica un’opportunità per poter truccare appalti e gonfiare spese, operazioni fondamentali anche per incamerare fondi per sovvenzionare campagne elettorali in vista delle votazioni del 2022.
Ma la stessa gestione di fondi che dovrebbero essere dedicati al settore della Sanità, fondamentale in questo periodo, sono motivo di malumore dopo i numerosi scioperi degli operatori sanitari e alcuni scandali sull’adeguamento di ospedali e reparti Covid-19 in varie contee. Eppure il Kenya ha ricevuto dalla Banca Mondiale 6,8 miliardi di scellini per prepararsi a contenere la pandemia.
Secondo uno studio Infotrak sulla percezione dei kenioti sul debito estero, l'81% dei kenioti è arrabbiato, timoroso o ansioso a causa del debito crescente del paese, il 52% giudica scarsa la gestione dei fondi presi in prestito mentre il 62% non approva i prestiti regolari da fonti estere.

TAGS: prestiti kenyadebito kenyaeconomia kenyafinanza kenyaFMI Kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Cinque milioni di keniani non riescono a pagare i debiti contratti con gli istituti bancari o di credito a cui...

LEGGI L'ARTICOLO

Gli esperti di economia mondiale prevedono un 2019 al top per il Kenya.
Questi i dati e di conseguenza l'augurio di grandi società internazionali come, tra le...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Durante un'intervista rilasciata in Kenya al noto giornalista televisivo americano Richard Quest per la CNN, il Presidente della Repubblica Uhuru Kenyatta ha risposto a domande anche scomode sulla politica e l'economia del Paese.
Buona parte delle...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dieci Paesi internazionali che fanno parte del cosiddetto “Club dei Creditori di Parigi”, che comprende ...

LEGGI L'ARTICOLO

Secondo la ricerca "Africa Risk-Reward Index", pubblicata da Nkc African Economics, il Kenya e l'Etiopia sono i Paesi leader del prossimo futuro nel Continente Nero.
Il rapporto, che mette a confronto investimenti, PIL, sicurezza e molti altri fattori di supporto all'economia,...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

In una lunga e articolata intervista ai media locali, il nuovo Ambasciatore cinese in Kenya Wu Peng, insediatosi lo...

LEGGI L'ARTICOLO

E' sbarcato alle 13.30 a Fiumicino da un volo Qatar Airways proveniente da Nairobi via Dubai, l'ex gestore del Mario's Lounge e del Mario's Buddha's di Malindi, Mario Mele. E' stato preso in consegna dalla Guardia di Finanza di Fiumicino...

Il Ministro del Tesoro del Kenya Ukur Yattani ha svelato ieri pomeriggio la nuova finanziaria del Paese per...

LEGGI L'ARTICOLO

Sono due milioni i nuovi poveri del Kenya dall’inizio dell’emergenza Covid-19.
E’ un rapporto...

LEGGI L'ARTICOLO

La Contea di Nairobi aiuterà le piccole e medie imprese a crescere.
Secondo un accordo firmato dal neo Governatore di Nairobi Mike Mbuki Sonko e la Camera di Commercio e dell’Industria del Kenya (KNCCI), le imprese locali gestite al femminile...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Costa Nord del Kenya, da Magarini a Kilifi di nuovo in ambasce per la chiusura dei rubinetti dell'acqua da parte del Coast Water Service Board, che amministra la centrale idrica di Baricho da cui proviene la quasi totalità del rifornimento...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Quello dei funerali è ormai uno dei business più importanti, tra gli affari del "popolo", che animano l'economia del Kenya.
Già nel 2013 uno studio del Journal of Human Developement indicava le spese per i funerali tra...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo più di una settimana di disagi, l'azienda regionale dell'acqua Mawasco, che distribuisce nell'intera Contea di...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya riceverà presto un aiuto dal Fondo Monetario Internazionale per fare fronte in maniera adeguata...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya è sul podio della generosità mondiale.
I cittadini keniani sono solidali tra di loro, dedicano molto tempo ad assistere le persone in difficoltà e in generale sono predisposti ad aiutare.
Lo afferma il World Giving Index 2017, il...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

In un mondo dominato dalla finanza, non c’è presunta ripartenza che non debba tenere conto della...

LEGGI L'EDITORIALE