Ultime notizie

TURISMO

Corridoio "Covid free" Italia-Kenya da ottobre: la proposta

L'imprenditore Tiritò già al lavoro con altri attori del turismo

21-06-2021 di redazione

Un corridoio "covid free" tra l' Italia e la costa del Kenya, con un sistema di accoglienza sicuro, che investa tutti i momenti del viaggio e del soggiorno dei turisti.
Questa l’idea, da sviluppare e rendere pratica entro il prossimo ottobre, per far ripartire il turismo italiano ed europeo nelle destinazioni vacanziere del paese africano.
L’idea è stata concepita dall’imprenditore Pasquale Tiritò, proprietario di tre resort a Watamu nella Jacaranda Bay, e si è trasformata in proposta alle istituzioni dei due Paesi, trovando l’appoggio di altri importanti attori del settore di Malindi e Watamu come Roberto Lenzi e Roberto Marini e di tour operator e agenzie in Italia.
“ll processo di recupero del turismo internazionale dopo la pandemia è iniziato – spiega Tiritò a Malindikenya.net -  Il Kenya ha già fatto molto in termini di regole per il paese e protocolli specifici per l' industria turistica, ma la competizione sulla ripresa si vincerà con un allentamento delle restrizioni per le frontiere e i viaggi unito a un sistema sicuro Covid Free”. 
Il “corridoio covid free” immaginato da Tiritò a partire dal prossimo ottobre punta ad accelerare questo processo, rendendo la ripresa più più veloce e più adatta alle esigenze dell' industria che più di altre ha sofferto economicamente delle restrizioni pandemiche.
“L'Italia è uno dei maggiori mercati “fornitori” di turisti per il Kenya – spiega Tiritò - La pandemia  sta esprimendo ora  numeri bassi in termini di contagi e di percentuale di positività (0.7/0.8%). La campagna vaccinale  prosegue a ritmi fra i più alti di Europa, in confronto alla popolazione e gli esperti prevedono il raggiungimento dell' immunità di gregge per la fine di settembre. Nonostante l'apertura al turismo fatta dal  Kenya dell'agosto del 2020 attualmente le difficoltà ad una ripartenza importante del turismo dall' Italia (che per la maggior parte è costituita da soggiorni di una o due settimane)sono rappresentate da due fattori: per il governo italiano, la collocazione del Kenya in fascia E, con divieto di turismo ,quarantena e test obbligatorio al rientro, sino al 31 luglio. Per il governo del Kenya, l' obbligo di un test molecolare negativo eseguito 96 ore prima del' arrivo ed altro test negativo prima della partenza dal paese”.
Ecco quindi in cosa consisterebbe questo “sistema sicuro”        

  • voli diretti dall' Italia su Mombasa con passeggeri muniti di Green Pass europeo (quindi o vaccinati, o guariti dal covid, o con test negativo). Ben prima del Green Pass hanno già operato dei voli Covid Free fra Italia ed USA.
  • sanificazione dell'aeromobile come previsto dalle normative internazionali
  • arrivo e transfer secondo i protocolli già in vigore in Kenya, garantendo inoltre la vaccinazione del personale   che viene a contatto con i turisti (autisti, guide etc)
  • soggiorno in strutture dove, oltre al test negativo, il personale sia stato vaccinato
  • escursioni e safari con personale vaccinato
  • eventuale test rapido prima di partire dal paese, transfer e volo di rientro con le stesse modalità dell' andata.

“Il Green Pass europeo nasce per essere utilizzato in ambito UE, ma ognuno dei Paesi gode di discrezionalità – spiega l’imprenditore romano - Per esempio. l' Italia, se non tutta l' Europa, ha già ipotizzato che a breve il Green Pass potrà annullare le restrizioni previste per peasi extraeuropei come gli USA, il Canada, il Giappone e la Corea. L'Italia e il Kenya potrebbero mutualmente riconoscerlo per questo "corridoio" fra i due paesi. Il vaccino (senza il quale non si potrebbe avere il Green Pass), non garantisce al 100% che la persona non sia veicolo di contagio. C'è una percentuale di rischio (circa il 5%)  che il viaggiatore sia positivo e quindi, prima della partenza potrebbe fare un test rapido in aeroporto. Negli ultimi mesi sono stati messi a punto dei nuovi test rapidi antigenici di alta affidabilità. Sarebbe necessario, che almeno in questo contesto di voli Covid free, il Kenya riconosca i test rapidi.
La vacanza covid free costituisce un elemento di rassicurazione per il cliente finale che si rivolge alla filiera del turismo, perchè la ripartenza non è solo legata alle leggi più o meno restrittive, ma anche e soprattutto al sentimento del cliente/turista. L'idea si potrebbe applicare sia prima della rimozione del divieto dei viaggi per turismo, sia mantenerla successivamente alla rimozione per dare un messaggio positivo al mercato. Mi auguro che questo tema, che coinvolge le industrie di entrambi i paesi, possa essere implementato con il contributo di tutti, imprenditori e autorità governative”.

TAGS: turismo in kenyagreen pass kenyavaccini kenyavacanza kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

E’ arrivato finalmente il semaforo verde per chi si è vaccinato o ammalato di Covid-19 all’estero, quindi sia...

LEGGI L'ARTICOLO

Riconoscimento del vaccino eseguito all’estero e Green Pass per i residenti iscritti all’AIRE ma anche...

LEGGI L'ARTICOLO

L’Unione Europea continua a non riconoscere il vaccino AstraZeneca “Covishield” utilizzato in Kenya ed...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya si prepara ad una campagna vaccinale potente per dare una decisa inversione di marcia alla...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Governo Draghi, nell’ambito delle nuove disposizioni che riguardano il Green Pass e le normative sul...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Ministero della Salute ha deciso che il richiamo dei vaccini somministrati fino a qui, che sono...

LEGGI L'ARTICOLO

L’Italia potrebbe riaprire il prossimo giugno al turismo internazionale e a tutti i Paesi in cui...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya torna ad essere un Paese più sicuro, in ottica Covid-19, per le due Nazioni che più di tutte...

LEGGI L'ARTICOLO

La levata di scudi del settore dell’ospitalità della Contea di Kilifi sembrerebbe essere servita...

LEGGI L'ARTICOLO

L’appuntamento è fissato per questo pomeriggio alle 15 sulla spiaggia di Silversand, davanti all’Osteria...

LEGGI L'ARTICOLO

Arriva dagli Stati Uniti la speranza che le popolazioni africane possano essere quasi totalmente immunizzate...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Ministero del Turismo del Kenya si prepara ad istituire una Commissione Speciale che avrà il compito di controllare...

LEGGI L'ARTICOLO

L’industria turistica della costa keniana si sta spendendo in queste ore per evitare che la situazione della...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya ad agosto potrebbe dare una grossa “botta” alla sua campagna vaccinale, attuando un...

LEGGI L'ARTICOLO

Una bella vacanza in Kenya per l'attrice di Hollywood Naomi Watts, tra Nairobi e la Rift Valley.
L'icona britannica, protagonista di "Mullholland Drive" e "King Kong" e della nuova serie Tv "Gipsy" su Netflix, si è concessa il meritato riposo dopo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Kenya è pronto a ricevere i primi vaccini la prossima settimana, ma non ha ancora ordinato...

LEGGI L'ARTICOLO