Ultime notizie

NEWS

E' keniano il primo africano sull'Everest

Un ex insegnante di 62 anni ha compiuto l'impresa

29-05-2022 di redazione

A sessantadue anni, il professor James Kagambi, insegnante keniano in pensione, è entrato nella storia diventando il primo keniota e il primo cittadino africano in assoluto a raggiungere la vetta dell'Everest.

Kagambi ha raggiunto la vetta della montagna più alta del mondo, con i suoi 8848 metri, lo scorso giovedì 12 maggio, dopo un estenuante scalata durata 40 giorni.
Kagambi ha compiuto una grandissima impresa, non solo perché è il primo uomo di colore nato nel continente africano a scalare l’Everest, ma perché la spedizione organizzata dal californiano Philip Henderson, era la prima composta interamente da alpinisti afroamericani.
“Full Circle Everest”, questo il progetto ideato negli USA l’anno scorso per incoraggiare le persone di colore a compiere grandi imprese in montagna per “non smettere di sognare” e per confermare l’attitudine delle nuove generazioni di afroamericani a raggiungere le vette più alte del mondo.

Certo, il keniano Kagambi non fa parte dei giovani dell’alpinismo del continente nero, e non è affatto un neofita, dato che l’ex docente della National Outdoor Leadership School scala montagne dal lontano 1987 ed è stato istruttore di backpacking, arrampicata e alpinismo in Africa, Cile e Stati Uniti. Kagambi ha scalato tre delle sette vette più alte del mondo e nel 1992 ha rappresentato l'Africa nella scalata di pace delle Nazioni Unite sul monte Eiger, in Svizzera.

Il 12 dicembre 2013 inoltre è stato uno dei cinque alpinisti a raggiungere la vetta del Batian, sul Monte Kenya, issando la bandiera del Kenya in occasione dei 50 anni di indipendenza.
“Non pensavo che sarei arrivato così in alto, vista la mia età avanzata e le mie ginocchia deboli, ma mi sono spinto al livello successivo. Gli africani devono sapere che questo spazio esiste anche per loro – ha detto Kagambi – ad un certo punto avevo deciso di mollare, è stato l’amore per la neve ed il pensiero che avrebbe potuto essere l’ultimo tentativo della mia vita a farmi proseguire e poco dopo ho ripreso forza ed entusiasmo”.
E la bandiera del Kenya sventola ora insieme a tante altre sul tetto del mondo.

TAGS: alpinismoscalatakenianomonte kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Vedere Musa, disabile keniano di 27 anni piantare la bandiera del suo Paese sulla storica vetta di...

LEGGI L'ARTICOLO

Viene ripubblicato dall'editore "Corbaccio", a sessantacinque anni di distanza dalla prima stampa, il ...

LEGGI L'ARTICOLO

Per il turismo internazionale in arrivo e nel prossimo futuro sempre più presente, grazie alla...

LEGGI L'ARTICOLO

A nove anni, la keniana Elsie Akeyo è la più giovane alpinista africana ad aver scalato il Kilimanjaro fino...

LEGGI TUTTA LA STORIA

Un artista malindino, della grande scuola locale delle sculture in legno, ha vinto il prestigioso premio di Macugnaga dedicato alla montagna.
Una bella e significativa...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Brucia la più alta montagna d’Africa, il Kilimanjaro è in fiamme da 16 ore per cause...

LEGGI L'ARTICOLO

Un'incendio di vastissime proporzioni che per una settimana ha tenuto sotto scacco la...

LEGGI L'ARTICOLO

Se il grande incendio sul Monte Kenya che rischiava di fare grandissimi danni all'interno della...

LEGGI L'ARTICOLO

I kikuyu la chiamano “Kilimambogo”, la montagna del Bufalo. Per i maasai è semplicemente “La grande collina”.
Ol Donyo Sabuk, a meno di un’ora di macchina da Nairobi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Oltre settanta ettari della splendida e incontaminata foresta di Aberdare, a sud dell'area di Kinangop, bruciano...

LEGGI L'ARTICOLO

Sfruttare la popolarità di campione del football per tentare la scalata verso i piani alti della politica o ...

LEGGI L'ARTICOLO

18 anni prima della fine di un magnifico spettacolo che significa anche speranza.
Questo...

LEGGI L'ARTICOLO

Dopo due anni di crisi del settore turistico, dovuta soprattutto alle paure e alle campagne mediatiche conseguenti all'attentato terroristico all'Università di Garissa dell'aprile 2015, il Kenya torna ad essere considerata una delle mete top per il turismo mondiale.
 

LEGGI TUTTO

Il Governo del Kenya ha annunciato il primo decesso collegato al...

LEGGI L'ARTICOLO

Una serata dedicata a "The Voice" Frank Sinatra, con i brani più significativi del grande cantante italo-americano riarrangiate e interpretate da Marco Bigi.
Al Baby Marrow Art & Food Restaurant di Malindi a fare da filo conduttore tra la musica e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

C’è un piccolo luogo di immersione nella natura, tra il Monte Kenya e la foresta di Aberdare, a circa...

LEGGI L'ARTICOLO