Ultime notizie

KENYA NEWS

Kenya più tranquillo ma più indebitato, gli scenari

Moody's declassa il debito del Paese a "spazzatura"

10-07-2024 di Freddie del Curatolo

Il Kenya è più tranquillo, dopo le proteste dei giovani e i relativi correttivi in corsa del governo. I proclami social che riguardavano nuove manifestazioni nella giornata di ieri sono stati ignorati dai cittadini, che ora più che mai hanno bisogno di lavoro e fiducia.
Ma non sarà facile, perchè il Kenya deve affrontare ostacoli che l'economia internazionale ha messo sulla strada della sua crescita, da quando l'ha aiutata ad indebitarsi fino al collo, senza porre troppi paletti alla corruzione dilagante e all'utilizzo oculato di fondi e risorse.
All'inizio della settimana, l'agenzia internazionale di rating Moody’s ha abbassato il rating dell'emittente a lungo termine in valuta locale ed estera e il rating del debito senior non garantito in valuta estera a "Caa1" da "B3", ovvero il cosiddetto “territorio spazzatura”, il livello più basso, definito “ad altissimo rischio di credito”.
In parole povere come la maggior parte dei kenioti, secondo Moody’s, ora le prospettive per il paese sono negative, dopo che il governo ha scelto di ritirare il disegno di legge finanziaria che “conteneva misure volte a sostenere l'obiettivo del governo di raccogliere 2,7 miliardi di dollari in tasse aggiuntive per ridurre il deficit di bilancio e l'indebitamento statale”.
Per compensare il ritiro della legge finanziaria, l'amministrazione di Ruto ha proposto tagli alla spesa che, secondo gli esperti, dovrebbero ridurre il deficit fiscale, ma a un ritmo più graduale di quanto ipotizzato in precedenza e, di conseguenza, ci si aspetta che l'accessibilità al debito del Kenya rimanga più debole per un lungo periodo.
"Nel contesto di tensioni sociali accentuate, non ci aspettiamo che il governo sia in grado di introdurre misure significative di aumento delle entrate nel prossimo futuro", ha dichiarato l'agenzia di rating.
Che il Kenya sia ormai tra l’incudine del debito pubblico ed il martello del malcontento della sua popolazione, è appurato. Secondo Moody’s, probabilmente aumenteranno ulteriormente i costi di prestito per il governo, che si trova in difficoltà economiche.
"Nel contesto di tensioni sociali crescenti, non ci aspettiamo che il governo sia in grado di introdurre misure significative di aumento delle entrate nel prossimo futuro" dicono da Moody’s.
Il presidente Ruto, la scorsa settimana, ha annunciato che dovrà far fronte alla mancanza di fondi per le spese dello Stato, chiedendo nuovi prestiti, ma a questo punto si dovrà capire a chi e con quale formula e interessi, dato il declassamento di fiducia. Anche i tagli della spesa pubblica sono una spada di Damocle sulla testa del governo, perché le principali riguardano dipendenti e funzionari, oltre ad uffici e contributi alle contee. Occorre, in ultimo, una risposta forte e inedita alla corruzione, che non significa solo la “mancetta”, ma l’arricchimento o il benessere in ogni sua forma, per troppi anni coltivato in maniera continua e diventato un’abitudine. Che ora la generazione Z non solo non tollera, ma sviscera ogni giorno sui social network, chiedendo indagini, processi e licenziamenti.

TAGS: debitoeconomiaprestitifinanziaria

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 16 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Il periodo difficile dell’economia keniana potrebbe aver raggiunto il suo culmine e iniziare ora il suo ...

LEGGI L'ARTICOLO

Cinque milioni di keniani non riescono a pagare i debiti contratti con gli istituti bancari o di credito a cui...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya non è più a rischio default economico. Almeno questo è l’autorevole parere del ...

LEGGI L'ARTICOLO

“Non prestate più soldi al Kenya!”
L’accorato e solo apparentemente autolesionista...

LEGGI L'ARTICOLO

Dopo le proteste dei giovani ed il crescendo di violenza che quelli meno pacifici e più affamati hanno...

LEGGI L'ARTICOLO

Gli esperti di economia mondiale prevedono un 2019 al top per il Kenya.
Questi i dati e di conseguenza l'augurio di grandi società internazionali come, tra le...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Duro stop della Cina al Kenya per quanto riguarda i prestiti attivi.
Il Governo...

LEGGI L'ARTICOLO

La recente manovra finanziaria del Governo del Kenya per recuperare parte dei prestiti richiesti alla Banca Mondiale e a privatamente ad alcuni Paesi come la...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Durante un'intervista rilasciata in Kenya al noto giornalista televisivo americano Richard Quest per la CNN, il Presidente della Repubblica Uhuru Kenyatta ha risposto a domande anche scomode sulla politica e l'economia del Paese.
Buona parte delle...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Ministro del Tesoro del Kenya Ukur Yattani ha svelato ieri pomeriggio la nuova finanziaria del Paese per...

LEGGI L'ARTICOLO

Due prestiti internazionali, uno dalla Banca Mondiale ed un altro dal Fondo Monetario...

LEGGI L'ARTICOLO

Per chi arriva in Kenya nei prossimi giorni, una pacchia. Per chi ci vive ed in particolare per i cittadini...

LEGGI L'ARTICOLO

Le manifestazioni contro la legge finanziaria 2004 stanno avendo un epilogo molto...

LEGGI L'ARTICOLO

Si chiama George Wajackoyah, ha 62 anni ed è uno dei quattro candidati alla presidenza del Kenya alle prossime...

LEGGI L'ARTICOLO

Secondo la ricerca "Africa Risk-Reward Index", pubblicata da Nkc African Economics, il Kenya e l'Etiopia sono i Paesi leader del prossimo futuro nel Continente Nero.
Il rapporto, che mette a confronto investimenti, PIL, sicurezza e molti altri fattori di supporto all'economia,...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dieci Paesi internazionali che fanno parte del cosiddetto “Club dei Creditori di Parigi”, che comprende ...

LEGGI L'ARTICOLO