Arte e cultura

MUSICA

Un artista hip-hop e la sua denuncia del decadimento morale dei Giriama

Nel nuovo video di Katoi Wa Tabaka "Kamarungana" un j'accuse alle nuove generazioni

01-02-2018 di Freddie del Curatolo

Molto spesso tocca a poeti e cantanti portare alla luce i cambiamenti, il decadimento morale e la perdita della propria indentità.
Quando, come nel caso della costa keniana, le istituzioni latitano nel loro ruolo educativo e di assistenza sociale, ci vuole qualcuno che porti avanti, con messaggi chiari, le battaglie quotidiane per denunciare quello che non va bene.
Questo sembra essere il ruolo che, all'interno della comunità giriama della Contea di Kilifi, si è scelto Katoi Mathias Pato, nome d'arte "Katoi Wa Tabaka".
Artista hip-hop ed organizzatore di eventi, Katoi è ormai da tempo un "agitatore culturale" e le sue canzoni seguono un indirizzo ben preciso, quello di smuovere le nuove generazioni del suo popolo e far loro aprire gli occhi su questioni importanti, su urgenze necessarie che spesso vengono sepolte dalla velocità con cui la civilizzazione del Kenya, lo sviluppo e la tecnologia, travolgono i costumi, le tradizioni e la vita sociale della costa keniana.
Nell'ultimo video del brano "Kamarungana", si parla delle faide tra fratelli, del non riconoscere all'interno delle famiglie il ruolo dei padri, di votarsi unicamente al culto del denaro e dei beni materiali.
"Kamarungana parla di fratelli all'interno della propria famiglia che non si parlano più - spiega Katoi - e che rifiutano di aiutarsi tra loro, come la nostra tradizione Mijikenda pretenderebbe. E denuncia quelle situazioni estreme che sono sempre più frequenti sulla costa:  figli che assassinano i padri perché i padri rifiutano di vendere i propri terreni, ragazzine giovani che partoriscono in casa senza sapere chi è il padre perché per povertà si prostituiscono,  figli che partono per l'Europa e non tornano più perché hanno paura di subire stregonerie. Alla base di tutto c'è la mancanza di comunicazione, uno dei mali dei nostri tempi".
Così come avviene per il poeta locale Kazungu Wa Hawerisa, Katoi Wa Tabaka mette in musica e in rima la condizione di un'etnia di cui stanno scomparendo i valori, raccontandone il quotidiano nella speranza di arrivare alla coscienza della gente.
E lo fa attraverso una forma d'arte e cultura con cui ancora si può fare leva sui giovani, la musica rap e hip-hop.

 

TAGS: katoi wa tabakamusica mijikendamusica giriamahip-hop kenyacanzoni kenya

Una giornata intera, dal pomeriggio fino a notte fonda, per mostrare a Malindi lo spirito artistico di molti giovani e la creatività locale.
La prima edizione di quest'anno di "Malindi International Art Extravaganza" si terrà a partire dalle 3 del...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una serata di racconti sul Kenya e sull'etnia Mijikenda questo martedì a Figino Serenza in provincia di Como.
Con ingresso gratuito, nella splendida ed elegante cornice di Villa Ferranti, sede della biblioteca comunale, il direttore di Malindikenya.net presenta "Il Viaggio dei Mijikenda...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un evento unico che unisce la cultura della costa keniota, quella dell'etnia Mijikenda, all'arte e alle culture di tutto il mondo, attraverso i veicoli imprescindibili della musica, delle parole e dell'arte visiva. Tutto insieme in una serata dal titolo "La...

LEGGI TUTTO

Per il quarto giovedì di seguito, tutto esaurito e grande attenzione con applausi convinti al Baby Marrow di Malindi, per la rassegna di racconti, poesie e musica "Io conosco il canto dell'Africa" ideata e condotta da...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Oggi a Malindi si celebra l'eroina popolare della cultura Mijikenda Mekatili Wa Menza.
Si tratta della più importante celebrazione tradizionale della popolazione della costa keniana. L'etnia Mijikenda rappresenta infatti le nove tribù che abitano da nord di Malindi fino al confine con la Tanzania.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una compilation europea, un tributo di jazzisti americani al genio di Ayub Ogada e una serie di pubblicazioni celebrano in questo periodo la musica tradizionale Benga del Kenya.
In un panorama attuale keniano composto quasi esclusivamente da musica hip-hop e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Non sempre, per fortuna, accade come in "La musica è finita", la canzone scritta da Umberto Bindi e Franco Califano che Ornella Vanoni portò al successo:
A Malindi la musica non finisce mai, anche se qualche amico se ne va.
 

LEGGI TUTTO

Metti il più grande poeta della costa keniana, la storia della sua terra e le sue leggende recitate con passione. Aggiungi un cantautore che del cuore e delle storie vere ha fatto uno stile di vita, ancor più che un...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

"Guida all'ascolto della musica".
Questo è il titolo dell'evento organizzato per domani, 15 aprile, alle 17 alla PGA academy nei suoi locali al N° 46 del Malindi Complex.
L'ingresso è gratuito e l'incontro, condotto dal Maestro Paolo M. Palmitessa, sarà basato...

L'alta stagione di Malindi porta musica, incontri e buone bevute insieme.
Proseguono gli appuntamenti in musica dell'Osteria "di terra" a partire dall'ora dell'aperitivo.

LEGGI TUTTO

Ultime serate con la voce e la musica di Salvatore Strano all'Olimpia Club di Casuarina a Malindi.
Il vocalist e disk jockey romano tornerà in Italia a fine mese e promette gran divertimento e canzoni a tutto spiano per queste...

LEGGI TUTTO

Un fine settimana di prelibatezze, cene in compagnia e balli con la voce e la musica di Salvatore Strano all'Olimpia Club di Casuarina a Malindi.
Il vocalist e disk jockey romano...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Si chiude giovedì sera, 11 gennaio, al Baby Marrow Art Restaurant di Malindi, la fortunata rassegna di racconti, canzoni, poesia e musica "Io conosco il canto dell'Africa", ideata da Freddie del Curatolo con la collaborazione artistica di Marco Bigi.
L'ultima delle...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un Ernest Hemingway "keniano" che si racconta in prima persona, dalla stanza del Nairobi Hospital dove è ricoverato.
Siamo nel 1953 e Freddie del Curatolo inizia così il suo racconto, che prenderà forma con l'intermezzo di

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un viaggio durato esattamente due mesi, ogni settimana a Malindi.
Una carrellata di racconti, poesie, canzoni, suggestioni nella sala del Baby Marrow Art & Food Gallery di Malindi, tra un piatto della cena e un drink.
Freddie del Curatolo ha...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

All'Olimpia Club di Malindi ormai la musica è di casa e ben si coniuga con ostriche, crostacei ed altre specialità non solo di mare.
Oltre al passaggio di Antonello Venditti, che ha regalato scampoli della sua vocalità, pur non potendo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO