Ultime notizie

FAUNA

In Kenya vive ancora un rarissimo animale

L'università di Helsinki ha ritrovato dopo 18 anni un esemplare

23-02-2020 di Leni Frau

Il Kenya si conferma sempre più terra di rarità faunistiche che resistono ai danni della civilizzazione estrema e ai cambi climatici globali.
Dopo che l’anno scorso nell’Arabuko Sokoke forest fu avvistato un rarissimo esemplare di toporagno elefante dal ciuffo d’oro, ora è la volta di un’altra specie animale di cui non si avevano tracce da alcuni anni.
Un team di ricercatori finlandesi dell’Università di Helsinki hanno la prova che il Paragalago Orinus, ovvero il Galagone nano di montagna, esiste ancora. Si tratta di un piccolo primate dalle narici a pettine originario del Kenya e che attualmente vive solo nell’ecosistema dei monti Taita, nell’area geografica del Parco Nazionale dello Tsavo Ovest.
La sua presenza era stata segnalata dagli studiosi solo una volta, nel 2002 e da allora si erano perse completamente le tracce.
Il piccolo primate, che pesa solo tra i 100 e i 180 grammi, vive in foreste montane nei pressi della catena montuosa del sud del Kenya, ad altitudini comprese tra i 1200 e i 1900 metri, organizzandosi in piccoli gruppi familiari e comunicando con gli altri tramite caratteristici versi acuti.
Esistono altre specie di galagone, tutte endemiche dell’Africa e alcune di loro molto comuni, come il cosiddetto “bush baby” che si trova anche sulla costa, a Malindi e dintorni, il loro nome scientifico è Galagoides.
Molte di queste specie si assomigliano talmente tanto che gli scienziati hanno dovuto differenziare tra loro in base ai loro versi e nel 2017 è stata creata la categoria dei Paragalago.
Trovare questi rari e piccoli primati arboricoli che si allontanano solo durante la notte nella foresta tropicale è risultato abbastanza difficile, come hanno spiegato i ricercatori che sono riusciti ad effettuare l’ultimo avvistamento. I galagoni nani infatti fanno salti agili da un albero all’altro e si nutrono di falene, cicale e altri insetti, mentre una volta a terra si nutrono furtivi di insetti, cacciando quelli che fuggono dalle terribili e voraci formiche di foresta. I ricercatori ritengono che questo piccolo mammifero sia comunque sull’orlo dell’estinzione. Il tutto dipenderà dallo stato di conservazione delle aree tropicali in cui vivono.

TAGS: natura kenyaanimali kenyararo kenyagalagone kenyataita kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

http://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Quasi ogni giorno un incendio, grande o piccolo, devasta un pezzo di Parco...

LEGGI L'ARTICOLO

Finalmente è arrivata la pioggia dopo oltre otto mesi di siccità.
Lo Tsavo si stava giorno dopo giorno desertificando, costringendo i suoi animali a prolungate sofferenze nella disperata ricerca di acqua e cibo per la loro sopravvivenza.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sono già venti le contee del Kenya che hanno lanciato l'emergenza siccità e che chiedono al Governo aiuti ...

LEGGI L'ARTICOLO

In Kenya tutti gli anni abbiamo due grandi migrazioni: quella di milioni di gnu ed altri grandi erbivori provenienti dalla Tanzania, e quella del buonsenso che migra chissà dove, nessuno lo sa, ma di sicuro verso luoghi lontani e misteriosi.
La...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Elefanti in trappole. 
Sembra una cosa impossibile, ma purtroppo non lo è. 
Una delle conseguenze della campagna in corso, per negare ai bracconieri l’uso delle armi da fuoco, e stata quella di indirizzarli all’uso dei metodi tradizionali, andati in disuso...

LEGGI TUTTO IL CONTRIBUTO

Per pochi secondi la terra ha tremato in Kenya, verso le 19.20 di domenica sera.
L'epicentro del...

LEGGI L'ARTICOLO

Un devastante incendio divampato questa notte sta distruggendo migliaia di acri di...

LEGGI L'ARTICOLO

A poche ore di automobile da Nairobi, c’è uno dei gioielli più preziosi dell’incredibile diadema delle riserve naturali del Kenya.
Un ...

LEGGI L'ARTICOLO

E' finalmente operativo il Ponte di ferro che collega il Parco Nazionale dello Tsavo Est con la parte nord della fetta di savana più estesa del Kenya.
Un collegamento che non solo fino ad ora non era possibile, ma che...

LEGGI TUTTO

Sei mesi fa Malindikenya.net (leggi qui la notizia) aveva raccolto l'appello degli Honorary Warden di Malindi e Watamu (i residenti italiani e locali che aiutano il Kenya Wildlife Service a proteggere la natura e gli animali, far rispettare...

LEGGI TUTTO

Si affievolisce lentamente il grosso incendio divampato l’altra notte nella vasta area attorno...

LEGGI L'ARTICOLO

La più prestigiosa rivista internazionale (e canale televisivo) di Natura ha stabilito che il...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya Wildlife Service ricorda le dieci regole d'oro per un safari rispettoso della natura e dei...

LEGGI L'ARTICOLO

La Tsavorite compie cinquant’anni.
La pietra verde che prende il nome dal Parco Nazionale dello Tsavo è stata scoperta nel 1967 dal geologo scozzese Campbell Bridges.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una Land Rover che riscalda la grigia domenica milanese, colorandola con immagini meravigliose della natura africana e portando per un pomeriggio i milanesi in giro per il Kenya. "Safari in città" si è rivelata un'iniziativa decisamente positiva: il Ministro del...

LEGGI TUTTO

Tornano per la quarta settimana di seguito gli animali di Freddie e Sbringo al Baby Marrow di...

LEGGI L'ARTICOLO