Editoriali

IL RICORDO

Marco Vancini era Marco Vancini

L'imprenditore, il Console Onorario d'Italia a Malindi e l'uomo

25-02-2015 di Freddie del Curatolo

Non era una persona facile, Marco Vancini. 
Quando penso a lui, mi vengono sempre in mente i versi di quella bellissima canzone di Ivano Fossati, “La musica che gira intorno”. 
Per niente facili, uomini sempre poco allineati, sempre poco affezionati…quelli che li puoi trovare ai numeri di ieri, se nella notte non li avranno cambiati, ma quelli che poi li incontri in aereo e hanno facce e mani di chi non fa per niente sul serio.
Con me, che posso con una punta d’orgoglio ritenermi da sempre un “non allineato”, Marco non ha mai cambiato numeri e non ha mai avuto bisogno di “fare sul serio”.
Ci conoscevamo da 25 anni e, come spesso accade tra residenti di Malindi che sono cresciuti e (mai abbastanza) sono invecchiati frequentandosi con cadenze maggiori di quanto non si fa con i parenti rimasti in Italia, c’era quel rapporto che definire amicizia è sempre esagerato, ma dire “semplice conoscenza” è decisamente riduttivo.
Ogni volta che ci siamo trovati a parlare di Malindi, di qualche personaggio o situazione particolare, di fatti e avvenimenti da promuovere, amplificare, organizzare o censurare, con Marco arrivava il momento del “fuori onda”, quello in cui i suoi occhi chiari finalmente ti guardavano dritto in faccia e la sua voce diventava più espressiva. 
Aspettavo sempre le parole vere di Marco, perché ho imparato con gli anni che ne aveva.
Calibrate, intelligenti, mai a sproposito. 
Ed erano di gran lunga più interessanti, per me, di quelle che per dovere, mestiere o circostanza solitamente dispensava, sempre con naturale parsimonia.
Quello era l’attimo in cui mi sentivo “amico” di Marco, o in cui mi illudevo di avere la sua stima, la sua considerazione. 
Quando le sue labbra sottili e ritrose si aprivano in un accenno di sorriso. 
Se ci scappava pure la battuta, la sottile ironia quasi anglosassone, era sempre un bel momento.
Poi, negli ultimi due anni, si era anche aggiunta la variabile del “profilo istituzionale”. 
Lui Console, io Stampa. 
Dopo l’ultima intervista che gli avevo fatto, che avevo voluto fosse in video, gli avevo fatto notare il tono un po’ dimesso, addirittura tristanzuolo.
"Dai Marco, ne vogliamo fare un'altra con un po' più di brio?" 
“Eee Freddie, che cavolo…lo sai che sono fatto così”
E ci era venuto da ridere…una cosa velocissima, prima dei saluti di rito. 
Sbrigativi, alla sua maniera.
Era un personaggio riservato, ma non schivo e men che meno snob. 
Gli orsi sono fatti in tutt’altra maniera, e gli stronzi pure.
Marco Vancini sapeva stare in mezzo alla gente, e si era da tempo abituato ad essere un personaggio pubblico, anche se c’era nella sua partecipazione qualcosa che gli attenti osservatori potevano definire “leggero disagio” o “velata malinconia”. 
Un timido, forse. Ma con le palle. Binomio che poche volte ho riscontrato negli uomini d’affari, piuttosto negli attori, o negli sportivi. 
In chi, insomma, sfida la sua eterna insicurezza come fosse la partita da vincere ogni giorno.
Tra la carriera italiana di cronista e la lunga esperienza malindina, ho conosciuto centinaia di imprenditori, uomini d’affari, per non parlare di politici, piazzisti e carrieristi. 
Di Marco mi ha sempre attratto l’aria mai completamente assorbita dal suo ruolo, sempre un po’ frenata e persa in qualche sogno di una vita più elevata e meno pubblica di quella che gli aveva comunque dato tante soddisfazioni.
Forse, come dice qualche amico più vicino, il vero Marco lo vedevi durante le partite dell’Inter, o quando giocava a tennis. 
A me sono bastati un paio di sguardi, sporadiche battute e qualche scambio di vedute, per poter scrivere che, tra tanti dimenticabili maschere transitate da queste parti, opportunisti, voltagabbana, inaffidabili, avidi e pavidi elementi, insieme con anime semplici, pure, dignitose,decise, illuminate, ironiche, sensibili e anche grottesche, Marco Vancini era Marco Vancini, e mi mancherà.
 

TAGS: Marco VanciniConsole Malindi mortoVancini Malindi

Sarà officiata da Padre Orazio alla S.Anthony Cathedral di Malindi, oggi 24 febbraio 2017 alle 16, la messa in ricordo di Marco Vancini, l'imprenditore italiano ed ex console onorario di Malindi scomparso due anni fa in un tragico incidente stradale...

E' ufficiale: Malindi ha un nuovo Console Onorario Italiano. 
E' Ivan Del Prete, 43 anni, connazionale residente a Malindi dal 1997 e già da tempo attivo volontariamente nel garantire la sicurezza ai nostri connazionali a Malindi, Watamu e Mambrui. 

LEGGI TUTTO

Mi reputo un uomo fortunato. 
Fortunato perché da vent'anni ormai, continuo a convivere coscientemente e felicemente, con il "Mal d'Africa", espressione così usata ed abusata che quasi mi vergogno a pronunciarla. Eppure non saprei quale altra immagine usare per dar...

LEGGI TUTTO

Gli imprenditori italiani (e non solo) e chiunque lavori nel settore del turismo o abbia investito nella Contea di Kilifi devono segnarsi questa data: lunedì 28 settembre. E chi non sarà presente, avrà poche ragioni di lamentarsi in futuro che...

LEGGI TUTTO

Lino Marano, vecchia volpe d'Africa, era commosso come un bambino, quando un elefantino di quattro soli giorni è arrivato allo Tsavo Buffalo Camp, il prestigioso lodge in Savana del Malindi Key Group che lui gestisce.
"Pippi" come è stato ribattezzato...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una serata importante all'Ocean Beach Resort di Malindi, alla luce del calo consistente di turismo soprattutto italiano a Malindi e Watamu.
Il Governo del Kenya da alcuni mesi ha istituito una Task Force, ovvero un comitato di "saggi" coordinati dal...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

PAROLE D'AFRICA

Beryl Markham

"...è semplicemente casa mia"

di redazione

L’Africa è mistica, selvaggia, è un inferno soffocante,
è il paradiso del fotografo, il Valhalla del cacciatore, l’Utopia dell aventuriero.
È quello che vuoi tu, e si presta a tutte le interpretazioni.
È l’ultimo vestigio di un mondo morto o...

Marco Cavalli, quarantacinquenne piemontese di Alessandria, è il nuovo Corrispondente Consolare Italiano a Watamu. 
Lo ha reso noto ufficialmente l'Ambasciata d'Italia a Nairobi. 

LEGGI TUTTO

Una messa in suffragio per lo storico proprietario del Casino Malindi, Robert J. Cellini, conosciuto da tutti come Bobby, scomparso un anno fa a 76 anni dopo una breve malattia. (leggi qui la commemorazione di malindikenya.net).
La messa sarà...

Proseguono i giovedì in musica del Baby Marrow che abbinano la bravura, la classe e l'esperienza del Maestro italiano Marco "Sbringo" Bigi, polistrumentista con l'eccellenza sui tasti bianchi e neri, con talenti locali.

LEGGI TUTTO

Uno scambio di auguri natalizi con i parroci di Malindi, Watamu e Mida, la Santa Messa insieme e poi un piccolo rinfresco alla presenza del Console Onorario Italiano. Un tradizionale appuntamento prenatalizio per la comunità cattolica della costa keniana e anche...

LEGGI TUTTO

Un anniversario che non può passare inosservato, non solo a Malindi e in Kenya, ma in tutta Italia.
Mercoledì prossimo, 26 aprile, cade il cinquantesimo anniversario del primo lancio in orbita di un satellite italiano dalla base spaziale San Marco di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Kenya alla vigilia delle elezioni perde l'uomo della Sicurezza nazionale. 
Il Ministro della Difesa, Joseph Ole Nkaissery, è morto improvvisamente la notte scorsa dopo essere stato portato per accertamenti in ospedale a Nairobi.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

ARCHIVIO

Giugno 2014

Tutte le notizie del mese

di redazione

A Malindi un'azienda che produce succo di Mango e darà lvoro a 3500 kenioti
Una piccola fabbrica di "mango processing" a Malindi, darà lavoro a oltre 3500 persone che potranno quotidianamente vendere i frutti del loro campo ed essere pagati...

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE

ARCHIVIO

Giugno 2013

Tutte le notizie del mese

di redazione

Le piogge aggravano i problemi delle strade: IAKC "fare qualcosa"
Sono bastati tre giorni di piogge pesanti e a Malindi e dintorni sono venuti fuori i reali problemi delle strade che da tempo sono ignorati dalle istutuzioni. Specialmente in questo...

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE

Esce in questi giorni in Italia il nuovo romanzo dello scrittore e direttore di Malindikenya.net Freddie del Curatolo.
La notizia, se vogliamo, è che questa volta non si parla di Kenya e di Malindi.
Si tratta infatti di una storia...

LEGGI TUTTO