Personaggi

PERSONAGGI

Gianni Maitan, il mago della fotografia naturalistica a Malindi

INNAMORATO DEL KENYA, TRA IL SUO B&B DI LUSSO E I SAFARI

04-08-2015 di redazione

Ha iniziato acquistando una villa, poi l'ha trasformata in un Luxury Bed & Breakfast (Nyumba Ya Mbuyu) e ora è diventata anche la "scusa" per andare e venire da Malindi. Dopo 30 anni d'Africa, Gianni Maitan, imprenditore veneto e mago della fotografia naturalistica, ha scelto il Kenya come prima casa. 
Dal "buen retiro sulla costa", organizza i suoi safari fotografici in tutto il Continente, come quelli che hanno prodotto scatti e immagini ormai famose in tutto il mondo e che gli sono valse importanti premi internazionali (con otto coppe del mondo di Foto Naturalistica), e sono state raccolte in pubblicazioni di grande pregio, come "Parchi Africani", edito da Giorgio Mondadori, e il seguito "Meravigliosi Parchi Africani", pubblicato da Sassi Editore. "Ho girato tutte le riserve del Continente Nero - racconta Maitan - al ritmo di due o tre viaggi all'anno in più di un quarto di secolo. 
Ora con la mia scelta di una permanenza più lunga a Malindi, i viaggi sono ancora di più e in ognuno ci scappa sempre un nuovo safari". Fotografo per passione, oggi si divide completamente tra l'arte dell'immagine e la sua professione originaria, quella di titolare di una delle aziende leader nella produzione di macchine per la lavorazione delle pelli ovine e caprine. La sua prossima pubblicazione si intitolerà "Moving" e sarà un compendio di immagini di animali catturati nei loro movimenti abituali. 
"Proprio per focalizzare l'attenzione su questo aspetto - spiega Maitan - ho deciso di fotografare in bianco e nero. Oggi si tende a trasformare molto lo scatto originale avvalendosi della tecnologia in fase di postproduzione, ma io do ancora moltissima importanza all'immagine colta e tendo a fare moltissimi scatti, per scegliere quello perfetto e modificarlo il meno possibile". Il perfezionismo del grande fotografo d'Africa si nota anche nel suo splendido Bed & Breakfast a Casuarina. 
"Nyumba ya Mbuyu" è curato in ogni minimo particolare e invita a un tuffo nella natura africana fin dall'ingresso nel giardino, all'ombra dei baobab secolari. Ovviamente un soggiorno a "Nyumba ya Mbuyu" può essere abbinato a un safari, non solo fotografico, indimenticabile.

TAGS: Gianni MaitanMaitan MalindiFotografia MalindiFoto KenyaNyumba Ya Mbuyu

Quando il turismo da safari può salvare gli animali. 
I nostri "Amici dello Tsavo" questa volta durante una delle loro escursioni con i clienti appassionati, hanno fatto salvare un cucciolo di leone rimasto impigliato al collo in un cavo d'acciaio...

LEGGI TUTTO

Sono già due le aziende internazionali che allevano coccodrilli presi lungo il fiume Galana, nell'entroterra di Malindi, per poi ammazzarli e vendere la pelle e in seconda istanza, la carne. 
Nel Paese della protezione degli animali da savana, il coccodrillo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un sospiro di sollievo per i tanti malindini che credono ancora alle leggende e che non vogliono che i baobab, che rappresentano le anime dei cari defunti, vengano tagliati.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un progetto che abbina aiuti al femminile con la tutela dell'ambiente nell'entroterra di Kilifi e di Malindi.
L'associazione italiana Africa Milele, che può contare su un numero crescente di appassionati volontari e opera principalmente a Chakama, sulla strada per il...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sarà che vivendo all'estero, o passandovi la maggior parte dell'anno, si cade meno nella trappola della partigianeria a tutti i costi.
Sarà che a Malindi e Watamu gli italiani si sentono tutti uguali e se litigano, lo fanno per altre...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Bice Ferraresi frequenta Malindi da quasi trent'anni, il suo "mal d'Africa" è evidente non solo negli occhi e nelle sue parole, ma soprattutto nella sua espressione artistica. 
L'artista faentina, che ha recentemente esposto le sue tele a Nairobi, nel prestigioso...

LEGGI TUTTO

Voleva scattare una fotografia ravvicinata all'elefante che si stava abbeverando sulla riva del Galana e ha commesso l'errore di avvicinarsi troppo all'animale. 
Così è morto ieri mattina Ferdinando "Nando" Mocciola, lodigiano sessantaseienne, villeggiante italiano molto conosciuto a Malindi.
Nando era...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Galeotto fu il volontariato a Chakama, con la Onlus Africa Milele. 
Per Antonio Di Guida, fiorentino di 24 anni, laureato in design industriale e appassionato di cucina e fotografia e viaggi, il primo viaggio in Africa nel 2013 ,significava soprattutto...

LEGGI TUTTO

Viene un momento in cui bisogna guardarsi dentro e capire cosa si vuole veramente dalla vita.
A me questo momento è capitato dopo un viaggio in Africa, precisamente in Kenya.
Ho detto allo specchio che non era più il caso...

LEGGI TUTTO


Articolo assurdo, falso e denigratorio su Watamu e il Kenya: da Malindikenya.net la proposta di una denuncia
Un articolo a dir poco infamante e assurdo, carico di imprecisioni e di notizie false e tendenziose, è apparso sulla testata online...

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE

Un'alta marea senza precedenti, da quarant'anni a questa parte, a Malindi e in buona parte della costa nord keniana.
Segni del cambio climatico e del riscaldamento globale delle acque, si dice, ma anche del potere delle correnti, deviate dalla nuova...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Alla fine l'importante era raccogliere fondi per la lotta contro la poliomelite, malattia che in Italia manco ricordiamo ma che in Kenya miete ancora vittime e danneggia la vita di tanti bambini in maniera irreversibile. 

LEGGI TUTTO

La notizia era nell'aria da giorni, ma da lunedì scorso è ufficialmente possibile ottenere il visto d'ingresso per entrare in Kenya tramite internet. La decisione del Dipartimento dell'Immigrazione di Nairobi rientra nell'ambito della tecnicizzazione di molti altri servizi governativi che...

LEGGI TUTTO

E' stato presentato recentemente dal Governo del Kenya in collaborazione con quello della Contea di Kilifi, un importante dossier sulla lotta alla radicalizzazione di matrice islamica dei giovani nella Kilifi County. 
Il piano d'azione che sta procedendo e inizia a...

LEGGI TUTTO IL CONTRIBUTO

Gli Amici dello Tsavo tornano nelle scuole italiane per sensibilizzare i ragazzi riguardo alla tutela degli animali delle riserve africane e per promuovere il lato buono del Continente Nero, quello meno pubblicizzato dai media ma quello più comune e autentico,...

LEGGI TUTTO

Passi avanti per l'asfaltatura della strada che da Malindi porta all'ingresso Sala Gate del Parco Nazionale dello Tsavo Est.
Dopo che il tratto da Malindi al villaggio di Ganda sono stati spianati e si presentano ora in ottime condizioni...

LEGGI TUTTO