Personaggi

PERSONAGGI

Giulio Giro, il costruttore solidale

GRAZIE A LUI TANTE OPERE BUONE A MALINDI E DINTORNI

17-12-2014 di redazione

Tra gli italiani di Malindi c'è chi non si limita a costruire, ma si adopera per migliorare la condizione della popolazione locale.
E' il caso di Giulio Giro, milanese di 66 anni, di cui 25 spesi in Kenya dove è nato e cresce suo figlio Giorgio, che ne ha 13.
Giulio da tempo si è specializzato nella costruzione di ospedali, scuole, orfanotrofi e altre opere di solidarietà. Tanto che ormai sono tante le Onlus e le associazioni che si affidano a lui.
Prezzi con pochissimo margine di guadagno ("alla mia età quel che dovevo fare l'ho fatto"), preventivi onesti e soprattutto lavorare con il cuore, tanto che alla fine spesso ha migliorato le opere richieste o aggiunto qualcosa. E' il caso del dispensario di Marikebuni, appena terminato per conto della Onlus ticinese "Sorrisi Africani" a cui ha donato rubinetti, porte, finestre e altre forniture.
L'ospedale di Kipini, realizzato per conto del CISP, porta la sua firma, così come una scuola e un orfanotrofio a Chakama, senza contare pozzi, impianti di irrigazione ed altro.
​​​​​​​"E' diventata una specializzazione - rivela Giulio - è anche un piacere, vedere gente povera che ti ringrazia perché hai migliorato le condizioni di vita nei villaggi, specialmente nell'entroterra di Malindi, dove mancano ancora molti servizi". Giulio è instancabile, e non si ferma davanti a niente. Continua anche a costruire ville, appartamenti e piscine per il turismo e i residenti. 
"Non ho la pensione italiana, e vivo nel Paese più bello del mondo, dove il clima e la natura mi permettono di essere ancora in forma e senza acciacchi alla mia età - spiega Giulio, diplomato geometra e nel campo dell'edilizia fin da giovane - non vedo perché dovrei dire di no. Oltretutto do lavoro a tanti operai e manodopera specializzata". 
Il costruttore solidale non si ferma, e speriamo che abbia sempre da lavorare: vorrà dire che a Malindi arriverà sempre qualcuno che vuole fare del bene e farlo nel miglior modo possibile.

TAGS: Giulio GiroGiulio MalindiEdilizia MalindiCase Kenya

Per ritrovarsi alla luce della splendida luna africana e allo stesso tempo scambiarsi gli auguri di Natale, gli amici della Voile Rouge hanno organizzato per venerdì 22 dicembre dalle 20 la loro tradizionale "Festa della Luna" con...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Uno scambio di auguri natalizi con i parroci di Malindi, Watamu e Mida, la Santa Messa insieme e poi un piccolo rinfresco alla presenza del Console Onorario Italiano. Un tradizionale appuntamento prenatalizio per la comunità cattolica della costa keniana e anche...

LEGGI TUTTO

Torna venerdì sera, 10 febbraio, alla Voile Rouge di Malindi, la storica festa della luna piena.
L'appuntamento con la tradizionale festa "fai da te" in corrispondenza della fantastica "full moon" dell'equatore, è come sempre intorno alle 20 alla Voile Rouge, il...

Alla Voile Rouge di Malindi quest’anno gli auguri di Natale si fanno “alla gitana”.
Domenica 23 dicembre...

Più di trent'anni a Malindi con la stessa compagna, con lo stesso socio in affari, con inalterato amore per il Kenya, il suo clima e la sua natura. 
La storia di Armando Cerato, cuneese arrivato per la prima volta a...

LEGGI TUTTO

Centomila appartamenti di edilizia popolare finanziati dalle Nazioni Unite in Kenya, per eliminare i quartieri poveri e disagiati di Nairobi.
Appartamenti che saranno destinati a chi potrà permettersi di pagare affitti bassi che saranno commutabili anche in un vero e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L'occasione per ritrovarsi e farsi i primi auguri di Natale a Malindi è data venerdì 23 dicembre dalla Festa della Luna della Voile Rouge, il ritrovo sulla spiaggia nel centro di Malindi creato da Armando e Lucia Cerato con Giulio...

LEGGI TUTTO

Una banale infezione del cordone ombelicale.
Fino a qualche mese fa nessuno poteva curare mamma e bambino di Marikebuni, per le cose importanti bisognava andare a Mambrui.
Prendere il primo matatu e sperare in bene. Il piccolo pronto soccorso dell'entroterra...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E' ormai un classico della musica a Nairobi, l'evento annuale "Safaricom Jazz Festival", sponsorizzato dalla più importante azienda di telefonia mobile dell'Est Africa.
Dopo aver...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Conchiglie nelle abitazioni keniote: basta una ricevuta del negoziante, o della bancarella (con timbro o dati certi del venditore) e non ci saranno problemi.
Un altro passo avanti per la corretta detenzione di conchiglie nelle case di Malindi.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sarà un lascito degli antichi romani con le loro “domus”, sarà che abbiamo avuto i primi grandi architetti dell’umanità o semplicemente che siamo sempre stati un popolo di ciabattari.
Ma noi italiani abbiamo il culto della casa e lo esportiamo...

LEGGI TUTTO L'EDITORIALE

C'è ancora un po' di confusione su tutto quello che ruota attorno alla famosa "Licenza turistica" che è stata applicata dalla Tourism Regulatory Authority e che molti proprietari di case private hanno pagato.
Un nuovo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Difficile in Africa assistere a lavori spediti.
Nel mondo del "pole pole" solitamente i tempi previsti non vengono mai rispettati.
Non è detto...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Mercoledì prossimo, 6 giugno alle 9.30, nella sala conferenze del Kilili Baharini di Malindi si terrà un meeting organizzato dal Consolato Onorario d'Italia per entrare...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Caro Babbo Natale africano, un ragazzino di undici anni di nome Kaingu, nello slum di Malindi, mi ha detto che esisti.
Che non c'è solo il tuo collega del Mondo Freddo, con le guance eburnee arrossate dal freddo e dalla...

LEGGI TUTTO

Avete mai sentito parlare della Zucca di Lare?
E dell'ortica della foresta di Mau?
Del pollo e del capretto di Molo, del sale rosso del fiume Nzoia, il miele di Ogiek e lo yogurt del West Pokot fatto con la...

LEGGI TUTTO