Ultime notizie

LUOGHI

Rockandsea, un Bubble Ecolodge nel paradiso di Mida Creek

Ristorante gourmet, dhow per escursioni magiche e suite da sogno in uno scenario unico

27-12-2017 di redazione

L'upgrade di Watamu e dei suoi dintorni in termini di strutture e servizi, immersi nella meraviglia di paesaggi completamente immersi nella natura marina, negli ecosistemi ed in tanti diversi scenari, è ormai un dato di fatto che sta impreziosendo la "perla dell'Oceano Indiano".
In questo contesto, l'ultimo arrivato tra i luxury ecolodge è il Rockandsea di Matsangoni.
Sulla punta occidentale del Mida Creek, proprio di fronte alla Short Beach e al Temple Point di Watamu, il Rockandsea è stato recentemente rinnovato e trasformato, con eleganza e cura dei particolari. 
Da Watamu si può arrivare con una speed boat della struttura, dalla strada Malindi-Mombasa si arriva invece dal villaggio di Matsangoni, seguendo le indicazioni. Per gli ospiti del lodge o per chi prenota una giornata speciale, c'è la possibilità di organizzare il transfer dagli aeroporti della costa con minivan privato ed un'accoglienza particolare. Da Watamu, su prenotazione, un pulmino vi porterà direttamente all'attracco della barca veloce.
Rock and Sea è ora un luogo unico ed esclusivo.
Unico a partire dalla posizione in cui sorge, da cui si può avere una visione a trecentosessanta gradi della natura che lo circonda, dall’Oceano Indiano al Mida Creek fino alla foresta di Arabuko Sokoke e, in lontananza, alle alture dello Tsavo.  
Oltre il creek e il mondo di insenature di mangrovie e corallo, da Rockandsea si esplorano paradisi di spiagge incontaminate, piccole baie, villaggi di pescatori, un’Africa vera e selvaggia lontana dalla civilizzazione e ancora tutta da scoprire, ma anche così vicina a Watamu e ai suoi servizi.
Rockandsea sarà presto un Bubble Ecolodge, perché in aggiunta all'unica suite per ora presente nella struttura, verranno costruite a partire dai primi mesi del 2018 tre fantastiche camere in pvc trasparente, avvolte completamente nella natura e sotto il cielo, ad eccezione della zona letto.
Ad oggi il ristorante è uno dei fiori all'occhiello del Rockandsea.
E' posizionato su una roccia a picco sul mare, da dove è possibile vedere sia l’alba che il tramonto.
L’Executive Chef Diego Tosi propone una cucina gourmet/fusion con piatti ricercati sia nella preparazione che nella presentazione che variano dalla cucina italiana, della Cina settentrionale, giapponese e sudamericana.
Aperto tutti i giorni per il pranzo e per cena su prenotazione, è l'ideale per occasioni particolari e apertivi.
L’aperitivo al tramonto è uno dei punti forza: oltre al drink accompagnato da finger food si vive uno dei momenti più magici ed indimenticabili con colori, suoni e atmosfere meravigliose. 
La sera sotto la volta celeste, con musica jazz di sottofondo, piatti raffinati ed etichette importanti,  è un altro momento in cui si può godere di questo locale esclusivo ma accessibile a tutti.
Vi sono varie scelte di menu (à la carte, menu snack per chi volesse fare solo uno spuntino ma sempre con proposte originali e gustose, menu di panini gourmet, e presto anche il brunch della domenica).  Durante il soggiorno al ristorante, c'è anche la possibilità di usufruire della splendida piscina, completamente nuova, con tre solarium. Nella meraviglia del giardino a picco sull'Oceano, si può fare birdwatching e accedere ad un'area svago con biliardo, freccette e prossimamente anche un campo da tennis, oltre ai servizi di sport acquatici. A disposizione degli ospiti anche una piccola Spa con vista mare.
Il resort per ora si compone di una sola suite. 
La Baobab King Suite gode di privacy assoluta, immersa tra gli alberi e proprio al cospetto di un secolare baobab. Nell’area esterna è stata ricavata una vasca da bagno scavata nella radice di un albero. 
Un'altra particolarità del Rockandsea è il suo meraviglioso dhow, "Pepo Huru", una ex barca tradizionale da regate storiche che ha vinto la competizione di Lamu alcuni anni fa. 
E' possibile prenotare la mezza giornata o la giornata intera, veleggiando nell’Oceano Indiano per poi entrare nel creek e gustare un aperitivo al tramonto. Soft drink, caffè a bordo, area relax, coccole e servizio dedicato per tutte le esigenze. (Massimo otto persone).
Tra i luoghi unici, di classe e rispettosi dell'Africa e della sua Natura, sicuramente il Rockandsea merita di essere vissuto!


 

TAGS: rockandsea kenyapepo hurumatsangoni kenyabubble ecolodge kenya

Il Kenya è tra le mete più richieste dagli italiani per Natale e Capodanno.
Tra le destinazioni cosiddette...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Gli ambientalisti si muovono per evitare uno scempio che potrebbe riguardare "casa nostra", ovvero l'Arabuko Sokoke Forest, che si estende da Gede a Matsangoni, lungo la strada Malindi-Mombasa dove ci sono anche gli ingressi per i turisti, fino a buona...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Centinaia di migliaia di turisti, molti dei quali italiani, da vent'anni a questa parte hanno percorso avanti e indietro la Mombasa-Malindi.
Chissà quanti di loro si saranno accorti di un particolare che non è mai cambiato da allora.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La solidarietà italiana per l’isola “solitaria” del Mida Creek non si ferma.
Dopo la splendida scuola creata Marafiki Onlus oggi ha anche un piccolo ospedale, grazie all’associazione “Pediatria per l’emergenza”.

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

Venti chilometri prima di Malindi, dopo i villaggi di Chumani e Matsangoni, s'incontra l'insenatura di Mida, caratterizzata da foreste di mangrovie, piante le cui radici sono in acqua salata. 
A Mida si possono osservare specie molto rare e affascinanti di...

LEGGI TUTTO

Vedere un bianco a Kakoneni, alle otto del mattino, non è un fatto raro ma regala sempre un senso di inaspettato, di nuovo; l’effetto sorpresa delle cose immaginate che si materializzano in un istante imprevisto.
Questo accade soprattutto ai bambini...

LEGGI IL RACCONTO COMPLETO

Sono sempre meno, ma sempre più decisi.
Hanno perso per strada fratelli, compagni di viaggio, vicini di capanna.
Tutto quel che hanno è una casa e un campo coltivabile, i loro costumi tradizionali e un paio di abiti che noi...

LEGGI TUTTO E GUARDA LA FOTOGALLERY

Quella mattina nonno Kazungu era di pessimo umore. 
Non che dal suo sguardo trasparissero segnali di livore trattenuto o di insofferenza, ma quando le labbra faticavano a schiudersi in un sorriso appena accennato ai nipoti, prima di vederli scomparire dietro...

LEGGI TUTTO IL RACCONTO

Filippo ha casa a Mambrui e lì si è innamorato dell'Africa, Claudia ama viaggiare.
La passione per la bicicletta li ha uniti e hanno deciso di tornare sulla costa keniota partendo da Città del Capo e facendosi tutta la strada...

LEGGI TUTTA LA STORIA

ARCHIVIO

Maggio 2009

Tutte le notizie del mese

di redazione

L'aeroporto di Malindi si rifà il trucco.
Cento milioni di scellini per migliorare l'aeroporto di Malindi. Lo stanziamento da parte del Governo e avvenuto grazie alle pressioni del parlamentare ed ex sindaco di Malindi Gideon Mung'aro, è stato annunciato ieri...

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE

ARCHIVIO

Luglio 2013

Tutte le notizie del mese

di redazione

Koimur, il professore keniota che vive sulle piante
Si chiama Nixon Koimur di 32 anni che vive vicino ad Eldoret, ma non vi abita. E’ un ecologista per vocazione che ha sbalordito molti per far crescere delle piante in meravigliosi...

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE

Anche il barbiere di Malindi "ama" i turisti
Qualcuno spiegherà a Kenga Kitsao il barbiere il significato della parola "indotto". Il concetto, però, lo conosce benissimo e lo spiega al nostro redattore Charles Charo, che lo ha intervistato. "Anche noi...

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE


Se i ricchi non si tassano, 3 milioni di poveri in Kenya nel 2015
"Basterebbe tassare dell'1,5% i nuovi ricchi e le Multinazionali e il problema sarebbe risolto". A parlare è il Winnie Byanyima, Direttore Esecutivo di OXFAM, la...

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE

ARCHIVIO

Agosto 2010

Tutte le notizie del mese

di redazione

Aquiloni per beneficenza a Watamu
Un'iniziativa piena di quell'allegria che i bambini sanno esprimere in maniera spontanea, meglio di chiunque altro, l'istintiva gioia capace di contagiarci: il Gruppo Aquilonisti Vulandra di Pontelagoscuro, in provincia di Ferrara, hanno deciso di donare...

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE

St.Peter Hospital, la clinica degli italiani a Malindi
Gli italiani di Malindi, i turisti e chi vi passa periodi anche lunghi durante la bella stagione, possono sentirsi più tranquilli quest'anno. Il St. Peter Hospital è stato riorganizzato, ammodernato, fornito di...

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE