Solidarietà

SOLIDARIETA'

Alluvionati Galana: tra pochi giorni i primi aiuti italiani, ma la raccolta continua

Servono materassi, la gente dorme per terra. Poi cibo e medicine

17-05-2018 di redazione

Ci siamo.
La colletta organizzata tramite il nostro portale dalla comunità italiana di Malindi e Watamu e da molti (non tutti, purtroppo) operatori del turismo, ha raggiunto quota 1.5 milioni di scellini come ci eravamo prefissati per organizzare i primi acquisti e relativa consegna alla popolazione dell'entroterra di Malindi che ha subito il grande disagio dell'esondazione del fiume, aggravata dalle recenti piogge torrenziali.
Gli sfollati dei campi della provincia (Costituency) di Malindi sono 1200 circa, ma molti sono ospitati lontano da casa loro in condizioni di estrema indigenza ed altri hanno preferito restare nelle loro capanne, che però sono semidistrutte con gravi problemi di mancanza di acqua, cibo e suppellettili.
Una situazione così grave nella zona non si verificava da quasi sessant'anni.
Così, grazie all'aiuto dei lettori del portale e di tutti i nostri partner, siamo pronti a consegnare ciò che serve urgentemente.
Ieri mattina il meeting decisionale alla presenza del responsabile degli aiuti per la comunità italiana Freddie del Curatolo, dell'Operating Manager della NGO Karibuni Jackson Kanai, del Coordinatore per gli Aiuti della Kilifi County Diary George Kombo e della segreteria del parlamentare malindino Aisha Jumwa, ha optato per l'acquisto di circa 300 materassi, che verranno distribuiti ai 283 membri delle famiglie degli sfollati, più altre famiglie bisognose.
A questi si aggiungeranno provviste particolari nei campi che più necessitano, medicine specialmente per i bambini, pannolini assorbenti ed altri generi fondamentali per l'igiene. 
Nel frattempo la colletta continua e invitiamo chi ancora non ha mandato il suo contributo a farlo, perché gli aiuti per questa gente disastrata che vive fianco a fianco con le nostre amate località turistiche non sono mai abbastanza.

CLICCA QUI PER LE COORDINATE PER UNA DONAZIONE

TAGS: esondazione kenyaalluvione kenyaaiuti kenyasfollati kenyasolidarietà malindi

Quando abbiamo messo in piedi la raccolta di fondi per aiutare le popolazioni dell'entroterra malindino vittime dell'alluvione e della conseguente esondazione del fiume Galana, ci eravamo posti l'obbiettivo di raggiungere entro il 20 maggio la cifra di ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo la distribuzione dei 300 materassi per ogni capofamiglia dei quattro campi di sfollati dall'alluvione ed esondazione del fiume Galana, la solidarietà della comunità italiana organizzata da...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Torna "pole pole" la fornitura d'acqua a Malindi e in tutta la Kilifi County.
Una buona notizia tra le tante negative che in questo periodo riguardano la disastrata zona dell'entroterra di Malindi e di Magarini.
Gli...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Con un evento di Show Cooking di un noto Chef locale, Natale Giunta del ristorante Castello a Mare, il Rotary Club Palermo Est ha organizzato per questa...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La situazione dell'entroterra di Malindi e Magarini è grave e drammatica, ma potrebbe ancora peggiorare. 
All'esondazione del fiume che ha spazzato via interi villaggi e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un'altra settimana di aiuti firmati comunità italiana, con la NGO Karibuni e il nostro portale.
Come avevamo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Inizieranno oggi i lavori per riparare e rimettere in funzione gli impianti di drenaggio e filtraggio dell'acqua, lungo il corso del fiume Galana nel paese di Baricho. 
Gli impianti che...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Si chiude dopo cinque mesi il grande cerchio della solidarietà italiana per le vittime dell'inondazione della vallata del fiume Galana, nell'entroterra di Malindi. Le migliaia di cittadini keniani della costa rimasti senza capanna e terreni coltivabili, sono stati aiutati parzialmente...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La raccolta fondi organizzata dal nostro portale nei giorni successivi all'esondazione del fiume Galana che ha lasciato migliaia di persone senza abitazione nella vallata dell'entroterra di Malindi, è arrivata a un obbiettivo più che soddisfacente, 1 milione e mezzo di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Da una Onlus di amici comaschi e i progetti di Mida con il primo Vescovo di Malindi, Francis Baldacchino, alle tante iniziative scolastiche, di sanità (la maternità di Marafa e l'ospedale di Gede soprattutto), al microcredito e infine all'autosostentamento agricolo, con...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Gli italiani non abbandonano gli sfollati della valle del Galana.
Dopo i due mesi di aiuti continui da parte degli italiani che hanno contribuito alla ripresa dei senzatetto dei campi della Croce Rossa e dopo che da luglio ci si...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La colletta della comunità italiana prosegue ancora questa settimana, come previsto, e si spera di toccare quota 1 milione e mezzo di scellini.
Nel frattempo gli sfollati della...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Gli sforzi e la generosità della comunità italiana, del nostro portale e di molti imprenditori del settore turistico di Malindi e Watamu sta per concretizzarsi con la prima importante donazione per le famiglie degli sfollati dell'entroterra malindino.
Nei prossimi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La Croce Rossa Keniana, all'indomani della paurosa esondazione del fiume Galana che ha allagato migliaia di ettari di campi coltivati e sommerso interi villaggi nell'entroterra di Malindi, dai primi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un danno senza precedenti per l'entroterra di Malindi e la savana.
L'esondazione del fiume Galana, causata dalle piogge torrenziali a Nord del Kenya, ha prodotto un allagamento senza precedenti, che oltre a campi coltivati e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La solidarietà italiana agli sfollati della valle del Galana è iniziata subito, all'indomani della grave esondazione che ha lasciato centinaia di famiglie senza quel poco che avevano in precedenza.
Dopo gli aiuti per l'emergenza sanitaria, alimentare e di prima assistenza,...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO